venerdì 31 ottobre 2008

Killer/Reporter (prima parte)

Il revolver mi cadde di mano. Non potevo crederci: gli avevo sparato a bruciapelo. Marco stramazzò al suolo e gemette per un istante. Poi levò lo sguardo verso di me. Scrutò il mio viso abbozzando una smorfia di dolore. Tutto era accaduto quella mattina. Sembrava una giornata come le altre. E invece no. Avevo terminato il mio articolo per Il Centro e avevo steso un altro capitolo del mio romanzo, Segreti Celati. Avevo percorso i sentieri del parco accanto alla mia abitazione, uno squallido monolocale, per schiarirmi le idee riguardo a un soggetto per una fiction televisiva che stavo scrivendo. Avevo comperato del pollo fritto ed ero tornato in tutta fretta in redazione, quando Marta, la mia segretaria, mi aveva riferito che il direttore responsabile desiderava "conferire" con me. Avendo pensato che stesse scherzando, avevo curvato le labbra in un largo sorriso. Ma Marta non si era scomposta, era rimasta seria. Timoroso, ero schizzato verso l'ufficio del mio capo. E questi mi aveva comunicato che ero licenziato. Già, licenziato. "Come puoi farmi questo?!", gli avevo detto con un groppo in gola. "Beh, tu sei valido giornalista, scrivi molto bene, ma...". "Ma...?", avevo proseguito in un roco sussurro. "Vedi, il fatto è che... - aveva giunto le mani in grembo - tu... non sei abbastanza audace e forte per svolgere questo mestiere". Avevo aggrottato le sopracciglia e avevo estratto una Magnum calibro 38 dalla tasca interna del mio impermeabile liso. Quando mi ero accorto che Marco, il direttore, era in preda al terrore, avevo aperto il fuoco.

5 commenti:

  1. Ciao, Andrea. Ho letto ora il commento che hai lasciato sul mio blog - non avendo la notifica via mail l'ho notato tardi, dovrei aggiungerla -. Che dire, trovo la proposta di scambiarci consigli molto buona. Non ho mai avuto qualcuno con cui parlare che condividesse la mia passione, dunque... Se vuoi contattarmi via mail, è questa: laguna2006@hotmail.it

    Aspetto notizie, ciao!

    RispondiElimina
  2. Ciao, Andrea. Ho letto ora il commento che hai lasciato sul mio blog - non avendo la notifica via mail l'ho notato tardi, dovrei aggiungerla -. Che dire, trovo la proposta di scambiarci consigli molto buona. Non ho mai avuto qualcuno con cui parlare che condividesse la mia passione, dunque... Se vuoi contattarmi via mail, è questa: laguna2006@hotmail.it

    Aspetto notizie, ciao!

    RispondiElimina
  3. Anch'io ho letto il tuo commento sul mio blog (lo stesso che hai lasciato a Willy) e l'ho trovato un po' troppo impersonale.

    Guarda caso vengo qui e scopro che lo hai copiaincollato uguale qua e là sul web, forse per guadagnare lettori o chessò.

    Il fatto è che molto probabilmente non ti degni di leggere quello che scrivono gli altri (se avessi avuto il sentore che saresti tornato sul mio blog t'avrei risposto lì invece di venirti a rompere le palle fino in casa tua).

    Ma siccome sono un signore, un tuo capitolo breve io l'ho letto e ti dirò cosa ne penso.

    Il tuo blog non mi piace, è troppo giallo, e quello che trovo scritto tra le righe non ripaga lo sforzo visivo.

    È tutto scontato.

    Non succede nulla che non abbia letto mille altre volte altrove.

    Se uno deve scrivere una cosa come Killer/Reporter, un inizio sostanzialmente banale, almeno dovrebbe cercare di compiere uno sforzo stilistico che rende la banalità piacevole, l'intreccio narrativo una scusa per fare della parola un'arte.

    Ma tu proprio niente.

    Comunque complimenti per il coraggio di chiamare la gente con nomi italiani: perlomeno Marco non è diventato Mark, o Jhonny, ricalcando i nomi dei più superficiali eroi dei telefilm americani.

    RispondiElimina
  4. Ahahahaha, ma dai! Ma davvero ti pigli pure la briga di censurare i commenti che ti arrivano?

    Sono proprio curioso di sapere se vedrò pubblicato il mio ultimo commento, dunque.

    A proposito: non ti sembra che ridurre il giudizio dei tuoi lettori alla scelta tra il dire se il tuo è un blog 1. divertente 2. interessante sia un po'... hmm... riduttivo?

    RispondiElimina
  5. Visto? Ti dimostro che ho selezionato l'opzione che prevede la moderazione dei commenti non intenzionalmente!

    RispondiElimina